Nuovo corso di Management a Milano il 12/11

Organizzato da Odontoline.it, una nuova edizione del mio corso di una giornata “Tecniche Pratiche Per Migliorare Liquidità, Rendimento Delle Prestazioni e Fiscalità Dell’Odontoiatra”. A Milano, il 12 Novembre 2011. Crediti ECM: 6.

Abstract: Il corso mostra tecniche semplici e subito efficaci per controllare e programmare personalmente la parte monetaria, economica e fiscale della propria attività. Con questi nuovi strumenti, il dentista potrà sapere sempre dove si trova, dove sta andando e come fare a cambiare strada se la direzione di marcia non fosse quella che desidera. Per tutto il corso si svolgeranno esercitazioni su fogli di calcolo con le quali apprendere quali dati raccogliere, come si elaborano e come utilizzare queste informazioni nelle azioni di ogni giorno. Questa nuova competenza favorirà l’ottenimento di risultati più soddisfacenti e farà sentire più sicuri nella congiuntura economica attuale.Oltre a quanto già indicato nel programma, saranno date spiegazioni sul corretto trattamento della marca da bollo sulle ricevute e consegnata una rassegna scritta delle novità fiscali per organizzarsi meglio in vista della fine dell’anno. Il programma prevede anche la consegna di un foglio elettronico per esercitazioni e una lezione online individuale del Relatore.

Inflazione, dentisti e marketing nei dati ISTAT

E il marketing? Come possono i dati dell’ISTAT sui prezzi al consumo dare degli spunti a questo tipo di riflessioni, penseranno alcuni. Lo spunto c’è, e riguarda la possibilità che il lavoro dell’Istituto offre, di fare dei confronti nel tempo fra il grado di importanza, o di preferenza per capirsi meglio, che le varie voci di spesa hanno nel “paniere” dei beni e servizi consumati annualmente nella grande “famiglia Italia”.

Prendiamola alla larga. Sarà capitato a molti di trovarsi a fare o ad ascoltare discorsi del tipo: “La gente si lamenta ma poi i ristoranti sono sempre pieni (o ci sono sempre più “macchine grosse” piùttosto che telefonini costosi in giro, oppure la gente preferisce farsi vedere con il vestito nuovo “firmato” ma se ne frega del problema parodontale), ma se chiedi dieci euro in più per l’ablazione del tartaro magari vedi facce seccate”. Cosa c’è di fondato, di veramente generalizzabile, in queste parole? Quanto è importante per gli italiani la spesa per il dentista rispetto ad altri consumi e come questa graduatoria è cambiata nel tempo?

La risposta a queste domande viene proprio dal “paniere”, che cambia ogni anno proprio per rispecchiare al meglio gli effettivi comportamenti di acquisto della popolazione. Nel “paniere” infatti i vari beni e servizi sono ordinati in base a una graduatoria, detta “ponderazione”, che li classifica in ordine di importanza e preferenza. Osserviamo quindi come è cambiata questa graduatoria nel tempo:

CLASSIFICAINFLAZIONE

La tabella mostra quali sono i veri “concorrenti”, nella spesa del pubblico, dei dentisti, quelli sopra la voce “Dentisti”. Mostra anche quali di questi, nel tempo, sono stati “battuti” dai dentisti e da quali invece si sono fatti superare. Una attenta osservazione di questa tabella offrirà anche una valida idea dei rapporti fra bisogni, redditi, mode.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: